La storia

Torre al Sasso nasce nel XII secolo come torre di avvistamento del Castello della famiglia dei Pazzi, che sorge nelle vicinanze. È verosimile che Jacopo de' Pazzi, in fuga verso Bologna dopo l'uccisione di Giuliano dei Medici, abbia cambiato i cavalli qui, anziché al Castello del Trebbio, dove probabilmente lo avrebbero già atteso per catturarlo. Cattura che avvenne pochi giorni dopo a Serignana, vicino a Castagno D'Andrea.
Il Castello e la Torre vennero confiscati alla famiglia dei Pazzi e passarono nelle mani della famiglia Salviati.
Nel 1500 la Torre, dimora del Marchese Salviati, venne ampliata e trasformata in un'importante fattoria, la cui struttura principale è quella che ancor oggi possiamo ammirare.

Inviaci un messaggio

Privacy* Dò il consenso al trattamento dei miei dati   
Leggi l'informativa

* Obbligatorio

Contattaci

Tel.: +39 331 431 2770

Email: info@torrealsasso.eu

Indirizzo:

Via Montetrini, 51
50065 Pontassieve

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione (vedi Policy);    -    Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies OK